fbpx

Get your 6-month No-Cost Opt-Out offer for Unlimited Software Automation?

I test dell’interfaccia utente sono più importanti che mai, grazie all’aumento globale di siti web e applicazioni. Se state lanciando un nuovo software o una nuova pagina web, è fondamentale che l’interfaccia utente (UI) sia corretta per bilanciare funzionalità ed estetica.

La creazione di un’interfaccia utente convincente richiede molto tempo, e il test dell’interfaccia utente funge da cartina di tornasole per determinare se l’interfaccia soddisfa o meno tutti i requisiti.

In questo articolo esamineremo tutte le aree chiave relative al test dell’interfaccia utente, dalla definizione di cosa sia un’interfaccia utente ai modi migliori per testarla.

Indice dei contenuti

UI vs. GUI: Chiarire la confusione

Il confine tra il framework di automazione e lo strumento di test di automazione

Per cominciare, cerchiamo di chiarire ogni confusione sui termini UI e GUI. Di seguito viene illustrato il significato di questi due termini e le loro differenze:

1. Che cos’è il test dell’interfaccia utente?

L’interfaccia utente, o UI, è la piattaforma che si utilizza per interagire con un determinato software. L’interfaccia utente è il luogo in cui è possibile inserire istruzioni, inserire dati o visualizzare informazioni da uno schermo o da un monitor.

Esistono diversi tipi di interfaccia utente, tra cui le interfacce grafiche (GUI) e le interfacce a riga di comando che mostrano solo codice e testo.

2. Che cos’è un’interfaccia grafica utente (GUI)?

L’interfaccia grafica (GUI) è un tipo di interfaccia utente con cui la maggior parte delle persone ha familiarità. È un tipo di interfaccia che utilizza immagini per aiutarci a interagire con le funzioni del sistema.

Ad esempio, si possono usare menu o barre degli strumenti che includono icone per aiutare l’utente a navigare in un sistema. Anche il testo funziona bene nelle GUI come strumento per guidare l’utente attraverso una funzione, ad esempio facendo clic su “file” quando si desidera aprire o salvare un documento.

3. UI vs. GUI

Per comprendere meglio queste due forme di interazione con il computer, date un’occhiata al confronto diretto tra UI e GUI:

UI:

– Abbreviazione di interfaccia utente

– Si tratta di un tipo di piattaforma che permette agli utenti di interagire con dispositivi

– Si tratta di una forma di interazione uomo-macchina

– Viene utilizzato da tutti e spesso lavora in background, senza che ci si accorga di utilizzarlo.

– Esempi comuni sono MS-DOS o Unix

GUI:

– Un’abbreviazione di interfaccia grafica utente

– È un tipo di piattaforma che utilizza la grafica per aiutare gli utenti a navigare tra le funzioni di un dispositivo.

– È una sottoclasse di UI

– È tipicamente utilizzato da utenti medi e quotidiani, come i consumatori.

– Esempi comuni sono Windows 10, iOS e Android

Che cos’è il test dell’interfaccia utente (UI)?

Vantaggi della creazione di un Centro di eccellenza per i test. Il test delle prestazioni è diverso dal test funzionale?

Il test dell’interfaccia utente (UI), talvolta noto come test della GUI a seconda del contesto, è una serie di azioni utilizzate per misurare le prestazioni e la funzionalità complessiva degli elementi visivi di un’applicazione. Si occupa di verificare e convalidare le varie funzioni dell’interfaccia utente e si assicura che non vi siano risultati inattesi, difetti o bug.

Il test dell’interfaccia utente, che si avvale di strumenti come ZAPTEST, è utilizzato principalmente per verificare aspetti quali l’usabilità, la funzionalità e le prestazioni dell’interfaccia utente, per assicurarsi che sia adatta allo scopo.

In alcuni casi, verifica anche la conformità o l’unità visiva con i concetti generali di progettazione del sistema.

Quando e perché servono i test dell’interfaccia utente?

Il test dell’interfaccia utente è solitamente più efficace prima del rilascio dell’applicazione per la produzione. Questo per garantire all’utente finale la migliore esperienza, con il minor numero possibile di bug e difetti.

Gli utenti finali non sono i migliori tester di software, quindi è importante risolvere qualsiasi problema prima che il software li raggiunga.

Il test dell’interfaccia utente è un modo utile per valutare come l’applicazione gestisce determinate azioni, come l’uso della tastiera e del mouse per interagire con i menu. Aiuta a verificare gli elementi visivi dell’applicazione per assicurarsi che siano visualizzati correttamente.
Il test dell’interfaccia utente è anche un ottimo modo per valutare le prestazioni e assicurarsi che non ci siano bug o problemi di funzionalità dell’applicazione.

Tipi di test dell’interfaccia utente

Esistono diversi test dell’interfaccia utente da prendere in considerazione a seconda dell’applicazione da testare.

I test dell’interfaccia utente hanno il potenziale per verificare molte funzioni nelle applicazioni, quindi la scelta del tipo di test giusto può aiutare a identificare problemi specifici.

In altre parole, ci sono diversi metodi di test dell’interfaccia utente da prendere in considerazione e strumenti come quelli automatizzati di ZAPTEST, a seconda di ciò che si intende testare.

Alcune delle metodologie più comuni di approccio ai test funzionali e non funzionali sono le seguenti:

1. Test di regressione

Il test di regressione è un tipo di test dell’interfaccia utente che esamina le modifiche apportate alla codifica dell’applicazione o del sito web.

Assicura che tutte le funzionalità dell’applicazione siano quelle previste dopo aver apportato modifiche a parti del codice.

Non ha bisogno di fare test sofisticati, si limita a eseguire il codice per assicurarsi che tutte le dipendenze e le funzioni funzionino allo stesso modo di prima delle modifiche.

2. Test funzionali

I test funzionali mirano a convalidare l’applicazione per assicurarsi che soddisfi tutti i requisiti funzionali.

Esegue il test di tutte le singole funzioni dell’applicazione e verifica il risultato per assicurarsi che funzioni come previsto.

Questo tipo di test dell’interfaccia utente si concentra solitamente sui test black box, che non esaminano il codice sorgente. Tende a controllare aspetti come l’interfaccia utente, le API associate, la comunicazione tra client e server o la sicurezza.

3. Test di accettazione

Il test di accettazione, talvolta noto come User Acceptance Testing (UAT), è una forma di test dell’interfaccia utente che viene eseguita dall’utente finale dell’applicazione per verificare il sistema prima della transizione alla produzione.

Questo tipo di test dell’interfaccia utente si trova più spesso nelle fasi finali del test, una volta verificate le altre aree.

Il test di accettazione viene utilizzato per convalidare il flusso complessivo dell’applicazione dall’inizio alla fine. Non si occupa di questioni superficiali come gli errori di ortografia o i problemi estetici. Utilizza un ambiente di test separato per imitare l’ambiente di produzione, assicurando che sia pronto per passare alla fase successiva.

4. Test unitari

I test unitari cercano di ispezionare i singoli componenti di un’applicazione per verificare che funzioni come previsto.

Di solito viene eseguito durante la fase di codifica, quindi spetta agli sviluppatori eseguire questo tipo di test dell’interfaccia utente.

Il test delle unità funziona separando un pezzo di codice per assicurarsi che funzioni come previsto. Questo singolo pezzo di codice può essere un modulo specifico, una funzione, un oggetto o qualsiasi altra parte dell’applicazione.

5. Test delle prestazioni

Il test delle prestazioni mira a valutare l’ottimizzazione dell’applicazione, esaminando aspetti quali la velocità, la stabilità, la reattività e la scalabilità dell’applicazione durante l’uso.

Questo tipo di test dell’interfaccia utente mira a individuare eventuali aree problematiche nell’applicazione o colli di bottiglia nel flusso dei dati. Le tre aree principali che esamina sono la velocità, la scalabilità e la stabilità dell’applicazione.

6. Test dell’interfaccia grafica

Gli strumenti di test della GUI cercano di ispezionare l’interfaccia grafica di un’applicazione per assicurarsi che tutte le funzionalità funzionino come previsto.

Questo include l’esame delle risorse grafiche e dei controlli dell’applicazione, come pulsanti, barre degli strumenti e icone. L’interfaccia grafica è ciò con cui l’utente finale interagisce e vede quando utilizza un’applicazione.

Quali sono i vantaggi del test dell’interfaccia utente?

vantaggi del test dell'interfaccia utente

I vantaggi associati al test dell’interfaccia utente e all’uso di strumenti come la suite di test dell’interfaccia utente di ZAPTEST sono molteplici, sia per lo sviluppatore che per l’utente finale.

Di seguito sono riportati alcuni dei principali vantaggi associati al test dell’interfaccia utente:

1. Migliora la funzionalità

È importante testare le applicazioni per assicurarsi che funzionino come previsto, in modo da poter risolvere eventuali problemi, bug o altro prima del rilascio.

Se un’applicazione arriva agli utenti finali ed è buggata, piena di errori o non funzionante, non potrà svolgere il lavoro che ci si aspetta da lei. Questo, a sua volta, crea troppi problemi agli utenti finali, che probabilmente smetteranno di utilizzarlo.

2. Rende più facile l’utilizzo

Gli strumenti di automazione dei test dell’interfaccia utente sono anche un modo utile per ottimizzare e semplificare l’applicazione.

Anche se tutta la codifica funziona come dovrebbe, un’interfaccia mal progettata può confondere gli utenti finali e allontanarli rapidamente, facendo crollare il tasso di adozione dell’applicazione. Il test dell’interfaccia utente è un ottimo modo per correggere gli elementi o le scelte di progettazione in modo da facilitare l’utilizzo.

3. Rafforza la reputazione delle applicazioni

Prendersi il tempo necessario per eseguire correttamente i test dell’interfaccia utente e utilizzare strumenti come il software di automazione dei test di ZAPTEST sono ottimi modi per perfezionare l’applicazione e renderla il più possibile user-friendly.

Se fatto correttamente, rende l’applicazione un grande ambasciatore del marchio, che aumenta la sua reputazione complessiva. Se l’applicazione funziona senza bug e fa tutto ciò che deve fare, gli utenti la apprezzeranno e la utilizzeranno.

Quali sono le principali sfide del testing dell’interfaccia utente?

sfide di test di carico

Sebbene il test dell’interfaccia utente sia una parte importante dello sviluppo di un’applicazione, non è necessariamente una parte facile del processo.

Esiste una serie di problemi e sfide associate al software gratuito di automazione dei test dell’interfaccia utente che lo rendono un lavoro difficile.

Di seguito sono riportate alcune delle principali sfide associate al test dell’interfaccia utente quando si utilizzano strumenti di test dell’interfaccia utente inadeguati:

1. Aggiornamenti dell’interfaccia utente

Lo sviluppo di un’applicazione è tipicamente un processo iterativo che introduce nuove caratteristiche e funzioni durante il ciclo di sviluppo e oltre.

Tutte queste modifiche sporadiche possono rendere piuttosto difficile eseguire efficacemente i test dell’interfaccia utente, poiché altre dipendenze e interazioni del codice modificano l’oggetto del test.

2. Test sempre più complessi

Le applicazioni e i siti web sono molto più sofisticati oggi rispetto a qualche anno fa. Con tutte queste funzionalità aggiuntive, gli strumenti di test dell’interfaccia utente e i software di automazione dell’interfaccia utente devono esaminare più elementi e processi.

Di conseguenza, molti degli strumenti di test dell’interfaccia utente devono essere adattati per accogliere tutte queste complesse aggiunte.

3. Vincoli di tempo

Con l’aumento della complessità delle applicazioni, crescono anche gli strumenti utilizzati per i test. Gli script di test dell’interfaccia utente stanno diventando molto più lunghi a causa dell’enorme quantità di codice da testare. Il problema si aggrava quando non sono disponibili i giusti strumenti di test dell’interfaccia utente.

IS YOUR COMPANY IN NEED OF

ENTERPRISE LEVEL

TASK-AGNOSTIC SOFTWARE AUTOMATION?

4. Mantenere aggiornati gli script dell’interfaccia utente

Quando l’interfaccia utente cambia e vengono introdotte nuove funzionalità, gli script di test devono essere adattati per verificare i nuovi processi. Questo diventa più impegnativo con ogni nuova aggiunta, poiché gli script di test vengono costantemente aggiornati e modificati per adattarsi alle nuove funzionalità.

Dovete automatizzare i test dell’interfaccia utente?

visione artificiale per il collaudo del software

Quando si tratta di decidere quale sia l’approccio migliore per il test dell’applicazione o dell’interfaccia utente del Web, si possono prendere in considerazione due strade diverse: il test manuale o il test automatizzato dell’interfaccia utente con strumenti automatizzati. Sia il test manuale che l’automazione dell’interfaccia utente hanno i loro vantaggi e svantaggi, quindi è saggio considerare entrambi per vedere quale sia il più adatto all’applicazione.

Che cos’è il test manuale dell’interfaccia utente?

Il test manuale, a differenza dell’automazione dell’interfaccia utente, prevede che un tester interagisca manualmente con tutte le funzionalità di un’applicazione o di un sito web e le ispezioni.

Il loro scopo principale è quello di individuare eventuali questioni, irregolarità o problemi nell’applicazione complessiva. Si tratta di un’opzione particolarmente utile per le applicazioni più piccole con elementi limitati, come quelle presenti nelle prime versioni delle applicazioni.

1. Vantaggi del test manuale dell’interfaccia utente

I vantaggi di scegliere il test manuale dell’interfaccia utente sono molteplici e dipendono dall’applicazione e dal suo design.
Di seguito sono riportati alcuni dei vantaggi associati al test manuale dell’interfaccia utente:

– Il test manuale dell’interfaccia utente incorpora l’intelligenza umana nei test per individuare errori o problemi. Ci sono cose che i test automatizzati dell’interfaccia utente non sono in grado di fare e sono necessari l’interazione umana, il pensiero critico e l’elemento umano per trovare tutte le carenze dell’applicazione.

– I test automatizzati possono richiedere molto tempo, in quanto ricreano scenari multipli per diverse funzionalità che devono essere verificate da un tester umano. Il test manuale dell’interfaccia utente consente ai tester umani di concentrarsi sulla ricerca dei difetti piuttosto che sulla creazione di emulazioni.

– I tester umani tendono ad avere una conoscenza approfondita dell’applicazione e spesso passano innumerevoli ore ad abituarsi all’interfaccia. È per questo che capiscono a cosa prestare attenzione in termini di errori e li aiutano a rimanere aggiornati sullo stato attuale dell’applicazione.

– Ci sono problemi che potrebbero non essere segnalati dai test automatizzati dell’interfaccia utente, perché non hanno un impatto sul codice. Cose come i tempi di risposta del server potrebbero essere in ritardo, ma potrebbero essere facilmente trascurate da un test automatico. Il test manuale dell’interfaccia utente elimina questo problema perché l’utente umano si accorge immediatamente di questi problemi.

– Il test manuale dell’interfaccia utente è l’emulazione più accurata dell’esperienza dell’utente, poiché si crea una situazione che rispecchia il modo in cui l’utente finale interagirà con l’applicazione. In questo modo si crea un contesto reale per individuare i problemi che vengono comunemente riscontrati dagli utenti finali, ma che forse sfuggono ai test automatizzati dell’interfaccia utente.

2. Limiti del test manuale dell’interfaccia utente

Esistono anche limitazioni al test manuale dell’interfaccia utente, che devono essere prese in considerazione prima di decidere quale sia l’approccio migliore per la vostra applicazione.

Alcuni dei limiti dei test manuali dell’interfaccia utente sono i seguenti:

– L’esecuzione di test manuali richiede molto più tempo rispetto a quella di test automatizzati dell’interfaccia utente, soprattutto se si utilizzano strumenti moderni come l ‘iperautomazione. Gli script per i test automatizzati possono essere eseguiti molto più velocemente di qualsiasi tipo di input umano, quindi optare per i test manuali dell’interfaccia utente web aggiunge ulteriori ore al programma.

– Trattandosi di un processo umano, il test manuale dell’interfaccia web è soggetto a errori umani. Con il test manuale dell’interfaccia utente possono sfuggire bug dovuti alla mancanza di concentrazione o a una distrazione, con conseguenti problemi. In confronto, i test automatizzati dell’interfaccia utente eliminano l’elemento umano dal processo, rendendolo molto meno incline a questo tipo di problemi. Ciò è particolarmente vero per i più recenti tipi di test automatizzati dell’interfaccia utente, come l’automazione robotica dei processi.

– Il processo effettivo di registrazione degli errori riscontrati richiede molto più tempo, il che può rendere difficile tenere traccia delle modifiche apportate. Il test automatizzato dell’interfaccia utente è un approccio migliore in questo caso, poiché richiede un aggiornamento solo se viene implementata una nuova funzionalità.

– Il test manuale dell’interfaccia utente richiede una conoscenza approfondita dell’applicazione per verificare con competenza la presenza di problemi. Di conseguenza, i tester umani devono possedere un certo livello di conoscenza per poter eseguire efficacemente i test. I test automatizzati non richiedono questo livello di conoscenza.

3. Test di registrazione e replay

Il test Record & Replay è una forma di test dell’interfaccia utente senza codice che consente di eseguire test senza alcuna conoscenza approfondita della programmazione. Utilizza una funzionalità per registrare le azioni manuali eseguite nell’applicazione prima di salvarle come modello di test.

In questo modo, il test dell’interfaccia utente può essere eseguito più volte senza alcun intervento umano.

4. Manuale vs. registrazione e replay vs. test di automazione

Quando si decide tra questi tre tipi di test dell’interfaccia utente, è importante considerare la portata e la scala dell’applicazione e le risorse disponibili.

Il test manuale dell’interfaccia utente è il più semplice da impostare e utilizzare, ma presenta molti requisiti, come una buona conoscenza dell’applicazione da parte del tester. È inoltre difficile continuare a eseguire test manuali dell’interfaccia utente se si aggiorna costantemente un’applicazione.

Gli strumenti di automazione dei test dell’interfaccia utente, come quelli offerti da Zaptest, sono un’ottima opzione se si intende eseguire aggiornamenti regolari dell’applicazione, e con il tempo danno i loro frutti.

La registrazione e il replay entrano in gioco per colmare il divario tra i due tipi di test dell’interfaccia utente. Offre un livello base di automazione dell’interfaccia utente, ma richiede comunque l’intervento umano per attivarla.

Cosa si verifica quando si eseguono i test dell’interfaccia utente?

Che cos'è il test di carico?

Gli aspetti da verificare quando si eseguono i test dell’interfaccia utente con strumenti come il software di test dell’interfaccia utente di ZAPTEST variano a seconda del contenuto dell’applicazione.

Tuttavia, tende a seguire la funzionalità dell’applicazione. Ad esempio, se l’applicazione ha una pagina di pagamento, il test dell’interfaccia utente includerà elementi come il test del pulsante “acquista ora”.

Sebbene i processi effettivi da testare varino da un’applicazione all’altra, vi sono alcuni elementi generali dell’interfaccia utente da verificare, quali:

1. Errori nei tipi di dati

Questo test dell’interfaccia utente assicura che il tipo di dati corretto venga inserito nei campi appropriati. Ad esempio, il testo per i nomi senza la possibilità di utilizzare i numeri. Se il tester dell’interfaccia utente può inserire valori numerici nel campo del nome, allora c’è qualcosa che non va.

2. Problemi di larghezza del campo

Si usa per limitare il numero di caratteri per alcuni campi, come i codici postali. Se l’applicazione non limita il numero di caratteri di questi campi, l’utente finale potrebbe immettere dati non validi.

3. Pulsanti

Questi test dell’interfaccia utente assicurano che i pulsanti funzionino correttamente, ad esempio che un pulsante della pagina successiva indirizzi l’utente finale alla pagina successiva. Esistono molti tipi di pulsanti con scopi diversi, quindi è importante che svolgano il loro compito per creare un’applicazione funzionale.

4.Scorrimento della tabella

Se nell’applicazione sono presenti tabelle con dati, lo scorrimento delle tabelle consente di scorrere i dati mantenendo visibili le intestazioni.

Se questo non funziona, i dati diventano confusi per l’utente finale.

5. Registri degli errori

In caso di arresto anomalo dell’applicazione o di errore, è importante verificare i registri degli errori per assicurarsi che forniscano risultati accurati per le segnalazioni di bug.

Senza un’accurata segnalazione dei bug e dei registri degli errori, non c’è un buon modo per determinare la causa del problema o come risolverlo.

Come si esegue un test dell’interfaccia utente (GUI)?

post sull'automazione del test del software

Per dare un’idea di come si esegue un test dell’interfaccia utente (o GUI), creeremo un esempio da esaminare.

Supponiamo di voler testare una pagina di modulo in un’applicazione per la registrazione di un account. In questa pagina sono presenti più elementi dell’interfaccia utente da testare, etichettati come TC-X (dove TC sta per test case e la X indica il numero dell’elemento).

Di seguito è riportato un elenco dei TC disponibili per il test:

TC-1: Logo del marchio nella parte superiore dello schermo

– È necessario verificare che la posizione, il tipo di carattere e l’etichetta della pagina siano corretti.

TC-2: Registrazione dell’account

– Questo dovrebbe verificare che l’intestazione della pagina sia accurata.

– Dovrebbe anche controllare che sia visualizzato il carattere corretto.

TC-3: Campo del nome

– Questo dovrebbe verificare l’allineamento e la posizione corretta della casella di testo.

– Dovrebbe anche testare le etichette dei campi e verificare che accettino voci valide e rifiutino quelle non valide.

TC-4: Campo del cognome

– Questo dovrebbe verificare l’allineamento e la posizione corretta della casella di testo.

– Dovrebbe anche testare le etichette dei campi e verificare che accettino voci valide e rifiutino quelle non valide.

TC-5: Campo nome utente

– Questo dovrebbe verificare quale messaggio di errore viene visualizzato quando si immettono caratteri limitati.

– Dovrebbe anche verificare che il messaggio di errore sia valido e preciso.

TC-6: Campo password

– Questo dovrebbe verificare le etichette dei campi per assicurarsi che accettino caratteri validi e rifiutino quelli non validi.

– Dovrebbe anche verificare l’allineamento e la posizione della casella di testo.

TC-7: Pulsante della pagina successiva

– Questo dovrebbe verificare che l’invio del modulo funzioni come previsto.

– Deve anche controllare il posizionamento dei pulsanti e assicurarsi che sia leggibile per l’utente.

Piano di test dell’interfaccia utente: cos’è?

che dovrebbe essere coinvolto negli strumenti di automazione dei test del software e nella loro pianificazione

Un piano di test dell’interfaccia utente è un documento che fa parte del processo di test delle applicazioni.

Il piano di collaudo dell’interfaccia utente suddivide le informazioni chiave sull’applicazione e sulle attività di collaudo ad essa associate.

La creazione di un piano di test è normalmente uno dei primi passi da compiere quando si testano le applicazioni, in quanto getta le basi per le metodologie di test e i risultati previsti.

Si tratta di un documento utile per dare a chi non fa parte del team di collaudo un’idea più precisa di ciò che accade nel processo.

Come scrivere un piano di test dell’interfaccia utente

I piani di test dell’interfaccia utente offrono un’eccellente guida e istruzioni per i tester dell’interfaccia utente, quindi la loro corretta esecuzione aiuta davvero a testare e ispezionare le applicazioni.

Date un’occhiata ai passaggi seguenti per imparare a scrivere un piano di test dell’interfaccia utente:

1. Includere le informazioni chiave per il test dell’interfaccia utente.

Un piano di test dell’interfaccia utente comprende tutte le informazioni chiave necessarie per eseguire i test di un’applicazione. Alcune di queste informazioni includono quanto segue:

– Le figure professionali richieste per i test, i loro ruoli e le loro competenze.

– Il tempo totale necessario per testare l’applicazione.

– Le tecniche di verifica applicate al test.

– Qualsiasi risorsa necessaria per i test, come hardware, documentazione o strumenti specifici.

– Una suddivisione degli ambienti di test di destinazione, come i dispositivi mobili, un sistema operativo specifico o i browser.

– Gli obiettivi generali del processo di test.

2. Test del fumo

Successivamente, si può utilizzare lo smoke testing per creare un piano di test dell’interfaccia utente. Lo smoke testing è un modo utile per identificare i problemi di base e i bug dell’applicazione, ma non cerca troppo a fondo i problemi.

Si tratta di una tecnica più adatta a testare l’interfaccia utente del livello superiore dell’applicazione, in modo da poter individuare facilmente i problemi più evidenti.

3. Test di sanità mentale

Per scavare più a fondo nell’applicazione e trovare bug e difetti meno evidenti, il sanity testing è un’ottima tecnica da applicare ai test dell’interfaccia utente.

Il Sanity test cerca di ispezionare qualsiasi codice nuovo o modificato per verificare che sia in linea con i requisiti dell’applicazione.

Si differenzia dallo smoke test per essere molto più completo con il test dell’interfaccia utente, che consente di esaminare più a fondo la funzionalità dell’applicazione.

Dopo che un’applicazione ha superato lo smoke test, il sanity test aggiunge un ulteriore livello di ispezione.

Scenari di test dell’interfaccia utente

Per garantire che l’applicazione funzioni come previsto in più aree e interazioni, è importante eseguire vari scenari di test dell’interfaccia utente.

Di seguito viene illustrato cosa sono gli scenari di test dell’interfaccia utente, con un esempio.

1. Cosa sono gli scenari di test dell’interfaccia utente?

Uno scenario di test dell’interfaccia utente è un modo per stabilire la documentazione di più casi d’uso in un’applicazione.

Uno scenario di test dell’interfaccia utente viene utilizzato per descrivere le azioni specifiche che un utente può compiere durante l’utilizzo dell’applicazione.

In alcuni casi, descrive anche uno scenario che un utente potrebbe sperimentare durante l’utilizzo dell’applicazione.

Gli scenari di test dell’interfaccia utente sono utili perché verificano che le funzionalità di un’applicazione funzionino come previsto. Per generare scenari utili è necessaria una conoscenza approfondita dell’applicazione e il contributo di clienti e sviluppatori.

2. Esempio di scenari di test dell’interfaccia utente

A titolo di esempio, si consideri uno scenario di test per la pagina di login di un’applicazione. Uno scenario di test dell’interfaccia utente cercherà di rispondere alle seguenti domande:

IS YOUR COMPANY IN NEED OF

ENTERPRISE LEVEL

TASK-AGNOSTIC SOFTWARE AUTOMATION?

– Gli utenti possono accedere alla piattaforma utilizzando le credenziali corrette?

– Qual è il risultato dell’utilizzo di credenziali errate per l’accesso?

– Cosa succede quando si utilizza un nome utente valido, ma una password non valida?

– Cosa succede quando si lasciano i campi vuoti e si cerca di accedere?

– Se c’è un pulsante “dimentica la password”, cosa succede quando lo si clicca?

– Tutti i link della pagina funzionano come previsto?

Rispondere a queste domande aiuta i tester dell’interfaccia utente a identificare le aree dell’applicazione che non funzionano come dovrebbero.

Inoltre, controlla che tutte le azioni disponibili forniscano il risultato atteso, come ad esempio l’accesso con le giuste credenziali.

Casi di test dell’interfaccia utente

Per esaminare i singoli aspetti di uno scenario di test dell’interfaccia utente, si utilizzano i casi di test per suddividere le singole caratteristiche delle funzionalità di un’applicazione.

Di seguito è riportato un riepilogo di cosa sono i casi di test dell’interfaccia utente con esempi.

1. Cosa sono i casi di test dell’interfaccia utente?

Un caso di test dell’interfaccia utente è una serie di azioni che vengono eseguite per verificare una specifica caratteristica o funzionalità di un’applicazione.

I casi di test dell’interfaccia utente suddividono le fasi di test, i dati, le precondizioni e le postcondizioni per scenari specifici e verificano anche i requisiti.

Un caso di test dell’interfaccia utente tende a includere variabili molto specifiche per consentire un test approfondito a livello individuale. I tester dell’interfaccia utente confrontano quindi i risultati effettivi con quelli attesi per garantire che l’applicazione funzioni secondo i requisiti.

2. Esempi di casi di test UI e GUI

Per comprendere meglio i casi di test dell’interfaccia utente e dell’interfaccia grafica, date un’occhiata agli esempi seguenti, che sono casi di test per lo scenario di test che esamina la funzionalità di una schermata di login:

– Verificare il comportamento del sistema quando si inseriscono credenziali valide.

– Verificare il comportamento del sistema quando si utilizza un’e-mail non valida ma una password valida.

– Verificare il comportamento del sistema quando si utilizza un’e-mail valida ma una password non valida.

– Verificare il comportamento del sistema quando vengono utilizzati un’e-mail e una password non valide.

– Verificare il comportamento del sistema quando i campi sono lasciati vuoti.

– Controllare il link “dimentica la password” per vedere se si comporta come previsto.

– Verificate il comportamento del sistema quando è selezionato il pulsante “Mantieni l’accesso”.

– Verificare il comportamento del sistema quando viene inserito un numero di telefono non valido.

Quindi, tutti questi esempi sono singoli casi di test dell’interfaccia utente.

A differenza dello scenario di test, che copre l’intero processo, i casi di test esaminano le singole funzioni. In altre parole, ogni esempio di cui sopra è un caso di test dell’interfaccia utente, mentre l’intero elenco viene classificato come scenario di test.

Script di test dell’interfaccia utente

Scriptfromforum.PNG

Per ottenere una ripartizione ancora più dettagliata del test delle applicazioni, vengono creati script di test UI per fornire ai tester maggiori informazioni sui casi di test e sugli scenari.

Di seguito è riportata una sintesi di cosa sono gli script di test dell’interfaccia utente e di come scriverli.

1. Cosa sono gli script di test dell’interfaccia utente?

Gli script di test dell’interfaccia utente sono descrizioni molto dettagliate dei test che vengono eseguiti su un’applicazione, di solito riga per riga.

Sono molto specifici, con molti dettagli in termini di casi di test utilizzati, dati e funzionalità previste dell’applicazione.

I risultati dei casi di test sono inclusi anche negli script di test per aumentare la ricchezza delle informazioni.

2. Come scrivere script di test dell’interfaccia utente

Gli script di test dell’interfaccia utente sono semplici, in quanto descrivono semplicemente i casi di test.

Se si includono le seguenti informazioni, gli script di test dell’interfaccia utente dovrebbero essere molto utili:

– ID dello script di test: È l’identificativo univoco dello script di test.

– Titolo: Il titolo dello script di test.

– ID caso di test: è l’ID del caso di test per il quale si sta creando uno script.

– Requisiti: Sono le specifiche dell’applicazione dell’hardware necessario per eseguire i casi di test.

– Procedura: Sono i passi da compiere per procedere con il test.

– Risultato: È l’output e il risultato finale del test.

– Stato: Indica il successo dello script di test: è passato o fallito?

– Codice di errore: Se si è verificato un problema, il codice di errore specifica il problema.

Lista di controllo per i test dell’interfaccia utente

Lista di controllo per il test del software

Ora che siete pronti a iniziare con i test dell’interfaccia utente, utilizzate la lista di controllo qui sotto per creare i vostri test:

1. Verifica della funzionalità di base

I test funzionali sono un ottimo modo per individuare aspetti quali i bug visivi o i problemi della piattaforma.

In questa fase, assicuratevi di includere elementi come i dati biometrici, eventuali messaggi e informazioni sulla memoria dell’applicazione.

2. Verificare la compatibilità multipiattaforma

Per evitare problemi come la frammentazione del dispositivo che blocca alcuni utenti dall’applicazione, è utile eseguire controlli di compatibilità multipiattaforma.

Questo include la verifica dell’applicazione su diverse risoluzioni dello schermo.

È una buona idea verificare la compatibilità delle applicazioni native e ibride sui dispositivi mobili come Android e iOS.

3. Verificare la compatibilità con schermi di diverse dimensioni

Esistono diverse dimensioni di schermo che gli utenti finali potrebbero provare a utilizzare con l’applicazione, quindi è importante testare l’interfaccia utente per queste dimensioni.

Il test di reattività dell’interfaccia utente è meglio implementato sui dispositivi più recenti per risolvere i potenziali problemi. Inoltre, ricordate di eseguire il test sia in modalità orizzontale che verticale.

4. Controllare le prestazioni e la scalabilità

Quando un’applicazione è scalabile, è in grado di fornire prestazioni eccellenti su piattaforme diverse.
Testare diversi livelli di carico, traffico e altri scenari per gli utenti finali per valutare le prestazioni e la scalabilità dell’applicazione.

Questo può essere fatto utilizzando i test paralleli, che utilizzano i test automatizzati dell’interfaccia utente come l’automazione dei processi robotici su più ambienti.

5. Verificare l’accessibilità dell’applicazione

I test di accessibilità assicurano che le funzionalità specifiche per aiutare gli utenti finali funzionino come previsto. Verificate qui aspetti come la dimensione dei caratteri, la modalità di lettura dello schermo e le opzioni di zoom.

6. Controllare i colori e il testo

Le applicazioni devono visualizzare i colori in un modo specifico, quindi è importante verificarlo testando gli schemi di colore.

Questo include elementi come il colore di un collegamento ipertestuale o altri tipi di carattere. È inoltre utile verificare che il testo non presenti problemi di ortografia, dimensione dei caratteri e allineamento.

7. Valutare la velocità di navigazione

Assicuratevi di verificare che l’interfaccia utente dell’applicazione funzioni senza intoppi. Cose come la schermata di caricamento delle intestazioni sono un buon punto di partenza per verificare la presenza di lag.

Download post as PDF

Alex Zap Chernyak

Alex Zap Chernyak

Founder and CEO of ZAPTEST, with 20 years of experience in Software Automation for Testing + RPA processes, and application development. Read Alex Zap Chernyak's full executive profile on Forbes.

Get PDF-file of this post